• Facebook
  • Google Plus
  • Pinterest

Mixer a immersione Apollo Art. RS525

Mixer-Immersione-APOLLO

Il mixer ad immersione APOLLO abbina al suo design giovane ed accattivante prestazioni eccezionali. Con il suo accessorio per tritare da 500ml, è possibile sminuzzare aromi, frutta secca, ed in generale preparare deliziosi preparati per soffritti. Il pratico bicchiere, anch’esso da 500ml, permette la preparazione di zuppe, salse, maionese, panna montata, senza sporcare ed in pochi minuti.

  • Dati Tecnici: 220/240V ~ 50/60Hz
  • Potenza: 400 Watt
  • Corpo macchina: in ABS
  • Piede: in acciaio inox AISI 304
  • Vasca tritatutto: 500 ml
  • Bicchiere: 500 ml
  • Velocità: 2 + variatore
  • Altezza: cm. 40

Apollo

Giunonenacque, come sua sorella gemella Artemide, dall’unione di Giove e Latona.
Quando Giunone lo scoprì, per vendetta proibì alla partoriente di dare alla luce il figlio su qualsiasi terra. Disperata, Latona vagò fino a giungere sull’isola di Delo, appena sorta dalle acque, ancora galleggiante sulle onde e non ancora al suolo.
Essendo perciò Delo non ancora una vera isola, Latona poté darvi alla luce Apollo ed Artemide.

Apollo personificava l’anima razionale e la sua figura viene spesso contrapposta consapevolmente a quei personaggi ed a quelle situazioni che nel mito rappresentano le passioni e gli istinti animali.
Apollo veniva considerato come la divinità solare per eccellenza, dio di tutte le cose belle, musica, arte, poesia ed inoltre guidava e proteggeva le muse, i viandanti ed i marinai; era inoltre considerato il profeta di Giove per le sue facoltà divinatorie.
Come dio solare portava anche il nome di Febo, e percorreva ogni giorno il cielo, da est a ovest, su di un cocchio d’oro trainato da quattro cavalli che emettevano fuoco dalle narici.

A differenza di altri dei, Apollo non aveva un equivalente romano diretto, e il suo culto venne importato a Roma direttamente dai Greci.
Sembra verosimile che il culto del dio sia stato introdotto a Roma nel 431 a.C. dalla città campana di Cuma, a cui viene connessa la fondazione stessa, quando, in seguito a una pestilenza, fu eretto un tempio in onore di Apollo medicus nel Campo Marzio, fuori dal pomerium, come d’uso per le divinità non romane.

Apollo viene normalmente raffigurato coronato di alloro, pianta simbolo di vittoria, sotto la quale alcune leggende volevano che il dio fosse nato. Suoi attributi tipici erano l’arco e la cetra. Altro suo emblema caratteristico è il tripode sacrificale, simbolo dei suoi poteri profetici.


 
 

Il produttore si riserva il diritto di apportare cambiamenti e/o miglioramenti ai prodotti anche senza preavviso ed in qualsiasi momento;
le immagini e le illustrazioni non sono in questo senso da ritenersi impegnativi.